CIAO, SONO ROBERTO_

NOME
Roberto Clemente

RUOLO
Operations Manager, Systems Integration

SEDE
Madrid, Spagna

FOCUS PROFESSIONALE
Corporate Solutions

ISTRUZIONE
Universidad Politécnica de Madrid, Spagna

CITTÀ PREFERITA
Formentera, perché è un'isola di pace davvero paradisiaca, dove puoi trovare spiagge tranquille e lasciarti alle spalle la quotidianità. L'ho visitata in estate, quasi per caso, e me ne sono innamorato.

COSA MI MOTIVA
A livello professionale, mi motiva stabilire obiettivi e raggiungerli, oltre che creare ambienti di lavoro in cui ogni membro può sentirsi a proprio agio e lavorare in team.

COSA MI APPASSIONA
Sono appassionato di sport sin da quando ero bambino. Non che io abbia uno spirito di competizione particolare, ma ho sempre amato praticare attività fisica, un po' meno guardarla. Principalmente, mi dedico alla corsa e al ciclismo. Mi piace affrontare sfide personali, come la maratona che ho corso alcuni anni fa, perché adoro la soddisfazione che provo nel superarle.

FILM PREFERITO
Amo i grandi classici (come Il Padrino II) e Le ali della libertà, perché la storia è scritta molto bene e il finale non è per niente scontato. Mi piacciono anche L'esorcista e Il silenzio degli innocenti, anche se credo che i libri da cui sono tratti siano meglio dei film.

PIATTO PREFERITO
Il classico cocido di Madrid. 

 

"Oggi sono molte le sfide da affrontare e fra le più importanti c'è la capacità di creare un team unito e forte, in cui ogni membro possa svilupparsi a livello personale e professionale nel modo che più desidera."

it's close knit

Dopo la laurea in Informatica, non sapevo bene cosa avrei voluto fare. Mi ritrovai a lavorare presso Indra, una grande società di consulenza multinazionale, in cui vidi per la prima volta una tecnologia che non conoscevo: SAP.

Abbiamo lavorato a due adattatori in SAP PI, arrivando a sviluppare la prima certificazione spagnola "Powered by Sap NetWeaver". Per me, che avevo iniziato come principiante, si trattava di un traguardo davvero importante. La mia carriera professionale in Indra era ricca di soddisfazioni e i dirigenti credevano molto in me, ma negli anni a venire avrei voluto concentrarmi su progetti più tecnici. Per questo decisi di inviare il mio CV a Techedge, consapevole che questa azienda avrebbe potuto offrirmi le sfide che cercavo.

Feci diversi tentativi, finché alla fine mi arrivò una telefonata. A seguito di un colloquio piuttosto impegnativo, entrai nelle fila dell'azienda. In Indra mi sentivo coccolato, stavo facendo carriera e avevo ottenuto parecchie soddisfazioni, ma volevo nuove sfide, ovvero progetti più tecnici a cui dedicarmi.

Tutto questo risale al maggio del 2011. Sin dall'inizio, comunque, mi parve chiaro che il mio posto era in Techedge. Sentivo infatti di non essere giudicato in base alle apparenze, ma per quello che sapevo. In Techedge, i progetti erano molto più tecnici. Inoltre, rispetto ad altre aziende con cui avevo avuto esperienza, questa attribuiva molta più importanza alla tecnologia, all'innovazione e all'aggiornamento dei sistemi.

Dal mio ingresso in azienda, ho avuto la possibilità di lavorare gomito a gomito con i responsabili, instaurando ottimi rapporti professionali con loro e con altri dirigenti. Per me, anche se può sembrare paradossale, si è trattato di un salto di qualità apprezzatissimo da una società enorme a un'azienda più piccola.

Nel mio percorso in Techedge, sono passato dal ruolo di semplice consulente a quello di consulente senior e, grazie alla crescita che ha caratterizzato l'azienda negli ultimi anni, sono entrato a far parte del management. Attualmente mi occupo dell'Integrazione dei sistemi, un ambito che pone molte sfide, tra cui fare bene le cose, rispondere rapidamente alle richieste di clienti, colleghi e team vendite, ottenere la soddisfazione del cliente e, soprattutto, riuscire a creare un team unito e forte, in cui ogni membro venga trattato come merita e possa svilupparsi a livello personale e professionale nel modo che più desidera.

SCOPRI GLI ALTRI PROFILI