Techedge @ Horizon2020 – Information Technology per una società migliore

News

Techedge @ Horizon2020 – Information Technology per una società migliore

Florideo Fabrizio | Ago 02, 2019

Horizon 2020 (H2020) è il più grande e importante programma mai realizzato dall'Unione Europea (UE) per la ricerca e l'innovazione, volto a favorire il trasferimento di grandi idee dal laboratorio al mercato.

Il programma Horizon 2020 è stato pensato come mezzo per stimolare la crescita economica e creare posti di lavoro: la ricerca viene infatti promossa come investimento nel futuro e posta al centro del programma dell'UE per garantire una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva e che favorisca l'occupazione.

H2020 si fonda su tre pilastri fondamentali:

  • l'eccellenza scientifica,
  • la leadership industriale,
  • le sfide sociali.

Techedge @ Horizon2020: Information Technology per una società migliore

Possono accedere ai finanziamenti dei progetti di ricerca standard consorzi formati da almeno tre soggetti giuridici di uno Stato membro o paese associato all’UE. Il consorzio risponde ai bandi di interesse presentando una proposta di progetto che può ottenere il finanziamento in caso di esito positivo dell’iter di valutazione da parte dell’UE.

In realtà, nel caso di progetti particolarmente significativi i consorzi che finora si sono presentati sono formati da più di dieci partner tra Università, Istituti di Ricerca e Aziende a vocazione innovativa che vogliono misurarsi con nuove sfide per consolidare una posizione di leadership nel proprio settore.

In Techedge ci siamo interessati a H2020 già nel 2015. Il programma è estremamente ampio e ricco di iniziative: grazie al supporto della società Warrant Hub S.p.A., che ha una divisione specializzata nella gestione dei progetti europei finanziati, siamo presto riusciti a individuare l’ambito giusto per noi all’interno del programma.

In Techedge crediamo che una moderna Information Technology non possa avere come unico obiettivo quello di costruire sistemi sempre più complessi ed efficienti. Al contrario, molti sforzi devono essere rivolti alla ricerca del valore che possiamo fornire all’ecosistema nel quale stiamo operando: è necessario partire da un approccio interdisciplinare per creare nuovi algoritmi, tecnologie ed interfacce.

È proprio in virtù di questa nostra vocazione che il nostro interesse è andato verso bandi dove l’IT è una componente che interagisce con altre discipline per ottenere un risultato innovativo: così è nata la nostra partecipazione ai progetti SmartFan, InnovaConcrete e Repair3D.

 

PROGETTO SMARTFAN

Smart by Design, Intelligent by Architecture.

 

SMARTFAN ha l’obiettivo di sviluppare materiali smart e architetture intelligenti di prodotto, con funzionalità integrate che permettano l’interazione con l’ambiente circostante e la reazione a stimoli esterni grazie a tecnologie biomimetiche, self-sensing, attuatori e capacità di riparazione dei danni.

La loro intelligenza è stata ingegnerizzata ispirandosi alla natura e si basa sull’utilizzo di materiali avanzati dalle particolari proprietà chimico-fisiche, come nanotubi di carbonio o nanoparticelle elettromagnetiche. Questi materiali, applicati su strutture intelligenti e inseriti in uno scenario di IoT, consentono di ottenere prodotti smart capaci ad esempio di risparmiare energia, individuare e riparare danni in maniera autonoma, mutare forma, proprietà ottiche e magnetiche.

Questo progetto è finanziato dal programma di Ricerca e Innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020, convenzione di sovvenzione n. 760779.

 

PROGETTO INNOVACONCRETE 

Monumenti in cemento, un bene da preservare.


INNOVACONCRETE è un progetto innovativo e ambizioso che ha l’obiettivo di preservare i monumenti storici costruiti in cemento, che costituiscono il patrimonio culturale più significativo e tangibile del XX secolo.

A questo scopo è stato costituito un team interdisciplinare in cui si combina un forte background scientifico in tecniche di simulazione e sintesi di nanomateriali con un’ampia conoscenza in materia di conservazione dei beni culturali derivante da discipline umanistiche, e una solida prospettiva industriale.

Il progetto prevede un approccio innovativo che consiste nel produrre il gel C-S-H (silicati idrati di calcio), ovvero il componente fondamentale della pasta di cemento utilizzata per riparare le fratture nei monumenti degradati, direttamente in situ. Inoltre si svilupperanno e testeranno nuove tecniche e materiali multifunzionali per il trattamento delle superfici e delle fratture sfruttando tecnologie all’avanguardia che consentiranno ad esempio l’auto-riparazione delle parti danneggiate. Le soluzioni proposte verranno testate e validate su diversi importanti monumenti del XX secolo, per studiarne le performance e sensibilizzare il pubblico sul tema della conservazione del patrimonio culturale europeo.

Questo progetto è finanziato dal programma di Ricerca e Innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020, convenzione di sovvenzione n. 760858.

 

PROGETTO REPAIR3D 

Plastica riciclata per applicazioni avanzate di stampa 3D.

 

REPAIR3D ha l’obiettivo di affrontare tutti gli aspetti legati allo sviluppo di materiali termoplastici per la stampa 3D, sia semplici che rinforzati con fibra di carbonio, partendo da risorse riciclate.

Il progetto si prende cura di tutte le fasi interessate: dalla selezione di tipologie e flussi di rifiuti adatti al processo, alla definizione di strategie per riparare materiali, renderli compatibili e migliorarli per utilizzarli in produzione additiva (Additive Manufacturing, AM). Studierà inoltre la compatibilità tra le matrici termoplastiche e le fibre e nanoparticelle di rinforzo, metterà a confronto diverse tecniche di produzione termoplastica additiva e ottimizzerà i materiali in termini di processabilità e performance.

Questo progetto è finanziato dal programma di Ricerca e Innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020, convenzione di sovvenzione n. 814588.

 

Interessato a scoprire di più?

Non dimenticarti di iscriverti al nostro blog per rimanere aggiornato e ricevere gli ultimi articoli! 

Per maggiori informazioni sul programma Horizon 2020:

  • Visita il sito ufficiale
  • Scopri i risultati dei progetti H2020 su CORDIS, un tool che cataloga le ricerche EU e i progetti di innovazione dal 1990. 
Iscriviti!