Perchè applicare l'asset management alla produzione?

Industry 4.0

,

Manufacturing

Perchè applicare l'asset management alla produzione?

Martin Horvath | Mag 22, 2019

Gli asset sono la base di qualsiasi attività, in settori diversi dall'ascia per abbattere un albero al robot che assembla automobili. Allora perché è così complesso gestirli in maniera efficiente? Forse perché una corretta gestione delle risorse comporta competenze adeguate e costi.

Perchè applicare l'Asset Management alla produzione

In questo post, spiegherò perché l'asset management è importante, oltre a illustrare i vantaggi derivanti da un approccio strutturato in materia per le aziende manifatturiere.

Il rapporto asset/fatturato è superiore o inferiore a 1,0?

A conti fatti, ogni investimento va giustificato di fronte all'azienda: in sostanza, bisogna ricondurre la ragione dell'investimento a una cifra in denaro.

Uno dei principali indicatori del successo di un'impresa è il rapporto asset/fatturato, che esprime letteralmente l'efficienza d'uso degli asset all'interno dell'azienda, tenendo conto del loro valore complessivo e del totale delle vendite che contribuiscono a generare. Un rapporto di 1,5 indica che ogni euro che l'azienda ha in forma di asset genera 1,50 euro di vendite.

Se il valore in sé non può essere classificato come positivo o negativo perché dipende dal tipo di industria e da diversi fattori, il confronto con i principali concorrenti e la variazione di quel valore nel tempo all'interno dell'azienda sono due dati molto significativi. Aumentare il KPI di appena 0,1 potrebbe creare un'enorme differenza nei rendiconti finanziari!

Ecco alcuni esempi, presi da csimarket.com, che aiutano ad avere un'idea di come si presenta questo indicatore nei diversi settori industriali. L'importante non è il numero in sé, ma le differenze tra industrie, settori e imprese.

Retail

3.53

Transportation

1.31

Energy

0.77

Technology

0.46

Financial

0.26

Utilities

0.31

 

Nella divisione per settore, la vendita al dettaglio è ovviamente in testa, con circa 3,5 dollari di vendite per ogni dollaro speso in asset. Come prevedibile, maggiore è l'utilizzo degli asset all'interno dell'attività, più è importante che vengano gestiti al meglio.

Se si prendono in considerazione le industrie, però, si noterà che ci sono differenze interne ai vari settori. Così, per esempio, la vendita al dettaglio in ambito tecnologico registra valori inferiori rispetto alle vendite all'ingrosso.

Wholesale

3.53

Technology retail

2.80

Agricultural production

1.76

Misc. financial services

0.01

Commercial Banks

0.04

Water supply

0.17

Electric utilities

0.23

 
Infine, basta dare un'occhiata ad alcune aziende note per rendersi conto che alcune lavorano in modo ovviamente più efficiente di altre in termini di asset. Best Buy, un rivenditore di tecnologia che opera in Stati Uniti, Canada e Messico, supera la media del settore di $0,50.

Sports Field Holdings, Inc.

8.89

China Carbon Graphite Group, Inc.

8.16

Dominos Pizza Inc

2.72

Best Buy Co Inc

3.30

Unites States Steel Corp

2.94

Wallmart Inc.

2.42

Q Biomed Inc

0.00

Harvest Oil & Gas Corp.

0.16

Netflix Inc.

0.19

 

Come calcolare il rapporto tra attività e fatturato

Se calcolare questo indicatore chiave di prestazione è molto semplice (basta dividere le vendite per il valore medio degli asset), ottenere le cifre giuste per asset potrebbe essere un po' più difficile. Solo un sistema aziendale di gestione degli asset ben progettato consente alle aziende di calcolare e osservare questo indicatore di prestazione, perché i registri su carta e fogli di calcolo ancora utilizzati nell'attività quotidiana comportano un enorme impegno quando si ha a che fare con business intelligence/KPI e, successivamente, con il processo decisionale. Sono sicuro che la maggior parte di coloro che mi stanno leggendo sono consapevoli della presenza di silos di dati e di milioni di fogli Excel obsoleti là fuori.

In sostanza, un sistema aziendale di gestione degli asset semplifica il calcolo dei relativi KPI e consente ottimizzazioni (come l'eliminazione degli asset inutilizzati) per migliorare tali KPI e concentrarsi sulla generazione di maggiore valore per l'azienda.

Un sistema aziendale di gestione degli asset è una componente chiave in ogni azienda, ma vediamo più da vicino che cosa comporta nel settore della produzione.

L'Asset Management nella produzione

L'inventario è uno degli aspetti fondamentali di un'azienda manifatturiera. Nella maggior parte dei casi, poi, l'azienda gestisce più fabbriche sparse in tutto il mondo: su scala globale, però, le organizzazioni spesso mancano di centralizzazione, cosa che porta al già menzionato caos in materia di dati. Quando le scorte si esauriscono o c'è un guasto, la produzione diminuisce, le consegne vengono ritardate, il lavoro viene interrotto... in altre parole, costa! Il guasto di una macchina fondamentale, unito alla mancanza dei pezzi di ricambio necessari, può causare conseguenze devastanti. Durante la fase di analisi, un nostro cliente ha riferito che i tempi di inattività non pianificati nella sua azienda possono costare da 15.000 a 300.000 dollari l'ora.

Per evitarlo, c'è chi ricorre ad approcci “fai da te”: macchinari fantasma, inventari ombra, apparecchiature di failover e altro ancora possono aiutare a prevenire i tempi di inattività, ma hanno un impatto significativo sui dati finanziari come il rapporto tra asset e fatturato.


Una volta afferrate le basi, che cosa viene dopo?

Per chi si è convinto che una gestione strutturata degli asset fornirà al proprio business più valore aggiunto, il passo successivo (che a volte costituisce un progetto a sé stante) è scegliere lo strumento aziendale di gestione degli asset più adeguato. Una volta pronto e funzionante, però, il sistema non si limita a fornire le giuste informazioni, ma anche un'unica versione della verità, della tracciabilità e del controllo. Inoltre, rappresenta il momento in cui nuove idee e possibilità diventano chiare in termini di ottimizzazione. Manutenzione predittiva, fabbriche senza carta, intelligenza artificiale, realtà aumentata, mappe di efficienza, previsioni e simulazioni: queste tecnologie, processi e casi d'uso richiedono una base adeguata, vale a dire la gestione aziendale degli asset insieme ad altre componenti nel campo della finanza, delle risorse umane e via dicendo. 

 

Sei interessato a saperne di più?

Sei pronto ad implementare una gestione degli asset più intelligente? Scopri i nostri servizi  e le nostre soluzioni per la gestione degli asset.  

Scopri di più 

Iscriviti!