Il nuovo principio contabile IFRS 16 sui contratti di Leasing: novità introdotte e impatti sulla contabilizzazione in bilancio

Finance

,

Blog

Il nuovo principio contabile IFRS 16 sui contratti di Leasing: novità introdotte e impatti sulla contabilizzazione in bilancio

Francesco Rutigliani | Lug 05, 2018

A partire dal 1° gennaio 2019 entrerà in vigore il nuovo principio contabile IFRS 16, riguardante la contabilizzazione dei contratti di Leasing. L’applicazione dell’IFRS 16 porta, da un punto di vista contabile, a un sostanziale allineamento tra il Leasing finanziario e operativo: questo determina importanti variazioni nel modo in cui il leasing viene rappresentato in bilancio, con forte impatto soprattutto sulle società che hanno in portafoglio numerosi contratti di Leasing.

In questo articolo analizzeremo le novità introdotte dal nuovo principio contabile IFRS 16 e vedremo come gestirne gli effetti sui sistemi di contabilità, in maniera integrata con le soluzioni attualmente presenti in azienda.


Il nuovo principio contabile IFRS 16 sui contratti di Leasing: novità introdotte e impatti sulla contabilizzazione in bilancio.


Cos’è il Leasing?

Si definisce Leasing un contratto (o parte di un contratto) che trasferisce a un locatario il diritto di controllare un bene, definito nel contratto e messo a disposizione dal locatore per un periodo di tempo definito, in cambio di un corrispettivo. Il controllo si materializza quando il locatario acquista l’effettiva facoltà di gestire il bene, ottenendone tutti i benefici economici conseguenti.

Nel Leasing operativo, in maniera analoga a quanto accade in un contratto di noleggio o affitto, è l’impresa produttrice a concedere la disponibilità dei beni strumentali direttamente all’utilizzatore. Nel Leasing finanziario, invece, una società finanziaria acquista un bene per conto di un’impresa, cedendolo alla stessa in godimento secondo determinate modalità; è dunque un contratto che prevede un triplice rapporto (locatore, finanziatore e utilizzatore) con la presenza di un intermediario finanziario.


Il nuovo principio contabile IFRS 16

Il principio contabile attualmente in vigore, IAS 17, distingue tra leasing finanziario e operativo: richiede infatti di evidenziare il leasing operativo solo nelle note al bilancio, al contrario del leasing finanziario che è riportato nel bilancio stesso.

Il nuovo principio IFRS 16 sopprime questa distinzione, richiedendo di rappresentare in bilancio anche i debiti che derivano da contratti di leasing operativo. Questo non introduce sostanziali differenze per i locatori, ma ha invece evidenti effetti contabili sul bilancio del locatario.

L’applicazione dell’IFRS 16 è sempre dovuta, fatta eccezione per i seguenti due casi in cui il locatore ha facoltà di decidere se applicarlo o meno:

  • se il contratto di leasing ha una durata inferiore ai 12 mesi;
  • se l’importo del contratto non risulta significativo, ovvero non supera la soglia di materialità stabilita di 5,000 $.

Effetti contabili: cosa cambia in bilancio

A partire dal 1° gennaio 2019, dunque, il locatario dovrà trattare i contratti di Leasing secondo quanto definito dall’IFRS 16. Questi sono i principali effetti contabili, in sintesi:

  • L’iscrizione, alla data di inizio del contratto (“commencement date”), nell’attivo di bilancio del “Diritto di Utilizzo” (Right of Use, RoU) del bene e nel passivo del debito contratto per l’utilizzo del bene. Il Rou iscritto in bilancio corrisponde al valore attuale dei pagamenti dovuti lungo la durata del contratto, più eventuali costi diretti imputabili al locatario. Il tasso applicato per la determinazione del valore attuale corrisponde al tasso di interesse implicito relativo al contratto di leasing nel caso in cui questo sia prontamente determinabile; o, alternativamente, al tasso di finanziamento marginale del locatario (“Incremental Borrowing Rate”).
  • La registrazione, durante il processo di chiusura contabile, dei seguenti effetti:
    • registrazione a Conto Economico della quota interessi di competenza e rispettivo incremento del debito per Leasing;
    • registrazione a Conto Economico della quota di ammortamento del RoU e rispettivo incremento del Fondo Ammortamento;
    • riduzione del debito per Leasing per l'ammontare dei pagamenti sostenuti fino alla data considerata.

IFRS 16: analizzare gli impatti per minimizzare i rischi

Il nuovo principio contabile IFRS 16 ha dunque importanti conseguenze che possono impattare notevolmente su tutte le aziende che fanno abitualmente ricorso a contratti di Leasing, e in questo blog abbiamo chiarito quali siano gli effetti da un punto di vista strettamente contabile.

Questo non è sufficiente per arrivare preparati: è infatti fondamentale effettuare un’analisi accurata e tempestiva degli impatti dell’IFRS 16 sul bilancio nella sua totalità, per poter avere una visione completa degli effetti sulle performance aziendali e consentire di gestire al meglio l’entrata in vigore dell’IFRS 16, minimizzandone i rischi.


Sei interessato a scoprire di più?

Unendo la nostra vasta conoscenza di finanza, sistemi e tecnologia - stiamo aiutando i nostri clienti a sfruttare il valore dell'IT - portando velocità, agilità e intuizioni alle aree aziendali che ne hanno più bisogno. 

Scopri di più 

Iscriviti!