L'ascesa del Digital Signage nel settore del Fashion Retail

Customer Engagement

,

Retail

,

Blog

L'ascesa del Digital Signage nel settore del Fashion Retail

Techedge | Set 01, 2016

Il Digital Signage è un campo in continua crescita, con un valore che nel 2015 ha toccato i 16,88 miliardi di dollari, ma nel 2022 potrebbe raggiungere i 27,34 miliardi. Il ricorso a questo tipo di tecnologia è molto discusso tra i nostri clienti nel settore del Fashion Retail, ma non ha ancora raggiunto il successo che ci si potrebbe aspettare da una proposta foriera di tante promesse.

L'ascesa del Digital Signage nel settore del Fashion Retail

Secondo diversi studi il Digital Signage ottiene il 400% di visualizzazioni in più rispetto ai cartelloni statici, e l'80% dei brand che vi hanno fatto ricorso ha riscontrato fino al 33% di vendite in più, almeno secondo un sondaggio tra i consumatori di Nielsen.  Se davvero è così efficace, però, perché il settore non sta sperimentando una crescita a due zeri?

Le decisioni, oggi, sono guidate da costi e capacità di controllo

Secondo la mia esperienza, sembra ci siano due principali fattori che orientano le decisioni aziendali relative a grandi investimenti nel Digital Signage, nel mondo della moda e della vendita al dettaglio.

La capacità di garantire esperienze coerenti nei negozi con i look e le promozioni più recenti in tutto il globo: molti rivenditori globali desiderano garantire una presenza del brand coerente nei propri store, e il Digital Signage consente di controllare i contenuti visibili nei negozi a livello centralizzato o regionale. In questo modo, non è più necessario dipendere dall'intervento umano per rimuovere o aggiornare i prodotti esposti nei punti vendita.

Inoltre, il costo dei visual merchandiser e il tempo necessario a modificare le pubblicità tradizionali possono diventare fattori rilevanti in uno studio di sostenibilità aziendale, come scoperto da una catena di fast food che ha deciso di passare al digitale. Per perorare la loro causa, si sono rifatti al tempo e al denaro necessari per modificare menu e prezzi nelle migliaia di location del brand in tutto il globo.

Tuttavia, se è vero che controllo e costi sono importanti, la grande opportunità sta nel consentire un'esperienza digitale immersiva. Come spiegato nel mio precedente post, i consumatori apprezzano che gli si presenti un percorso personalizzato, e il Digital Signage può indubbiamente aiutare i rivenditori a offrire ai propri clienti una vera esperienza omnicanale.

Un'opportunità integrata per un'esperienza migliore

Secondo il Fashion Retail Report 2014, le esperienze in-store immersive sono considerate un fattore sempre più importante, a fronte della distribuzione online, soprattutto mobile. Inoltre, se si considera che il cliente medio dei negozi di moda usa fino a cinque canali diversi per fare acquisti, è importante pensare più in grande rispetto ai singoli punti vendita e non considerare solo controllo e costi nel valutare le opportunità offerte dal Digital Signage.

Le vetrine digitali come nuova grande occasione per farsi pubblicità

Nel settore della moda si spendono più di 500 miliardi di dollari l'anno in pubblicità. La maggior parte delle grandi catene possiede migliaia di metri quadrati di spazi pubblicitari di qualità (le vetrine dei negozi), ma non le utilizza in maniera ottimale. Anzi, gran parte dei negozi di abbigliamento usa ancora i classici manichini per attrarre e invogliare la clientela.

A nostro modo di vedere, invece, le vetrine digitali presto costituiranno una grande opportunità per il settore, non solo per attirare clienti nel negozio, ma anche per aumentare la consapevolezza del brand, generare maggiore coinvolgimento e mantenere la propria rilevanza.

La rilevanza paga

Un approccio pubblicitario contestualmente rilevante contribuisce a migliorare i risultati ottenuti. Perlomeno, questo è quanto emerso da Adshel e Neuro-Insight con il primo studio neurologico al mondo atto a dimostrare l'efficacia di pubblicità contestualmente rilevanti in canali digitali non domestici. Dai risultati ottenuti, infatti, è emerso che sono il 19% più efficaci degli annunci non contestuali.

Il Digital Signage, in sostituzione di una vetrina tradizionale, offre un'opportunità straordinaria per ‘assumere rilevanza’. 

Integrare i contenuti programmati per il Digital Signage con l'orario, il giorno della settimana o perfino con i dati del meteo è un facile esempio di come fornire annunci pubblicitari contestualmente rilevanti. Per esempio, in una giornata piovosa sarà meglio mostrare video dei più recenti capi antipioggia, invece di trasmettere sempre le stesse immagini, indipendentemente dal clima, dall'ora o dal giorno della settimana.

Più vicini e personalizzati

Con l'aumento dei tag RFID integrati nei capi di abbigliamento, poi, il Digital Signage nei negozi assume una rilevanza ancora maggiore. Per esempio, può essere utilizzato nei camerini, per mostrare accessori e capi da abbinare a ciò che il cliente si sta provando in quel momento.

I contenuti sono ancora una barriera

Le opportunità offerte dal Digital Signage possono essere sfruttate solo facendo ricorso ai contenuti giusti, in grandi quantità. Dal momento che la produzione di annunci pubblicitari di qualità può costare decine se non centinaia di migliaia di dollari, è essenziale che la creatività diventi anche intelligente, garantendo un grosso ritorno sull'investimento, possibile solo se si riesce a garantire che ogni risorsa digitale venga sfruttata in almeno 10 modi diversi e possibilmente monetizzata con uno studio di sostenibilità a livello aziendale.

Le agenzie devono aiutare i propri clienti a valutare a fondo come integrare e-commerce, web, mobile e Signage in maniera coordinata, integrata e ottimizzata, in modo da massimizzarne gli effetti.

Tutto sta nel Customer Engagement

Come dimostrato dal fenomeno di ‘Pokemon Go’ i clienti sono sempre alla ricerca di esperienze coinvolgenti e immersive. Vogliono una storia che li faccia evadere dalla realtà. I rivenditori di abbigliamento dispongono dei migliori strumenti al mondo per garantire questo genere di esperienza tramite gli abiti, i look e le emozioni che sono in grado di ispirare.

Il Digital Signage è ancora un mezzo poco sfruttato in questo settore, ma costituisce un pezzo fondamentale del puzzle dell'esperienza omnicanale in quest'ambito.

Iscriviti!